Home Blog Ferrovie Siciliane per il sociale: i ragazzi di Cristo Re in visita alla Metromare dello stretto

Ferrovie Siciliane per il sociale: i ragazzi di Cristo Re in visita alla Metromare dello stretto

Ferrovie Siciliane per il sociale: i ragazzi di Cristo Re in visita alla Metromare dello stretto
113
0

MESSINA – Nella splendida cornice dello Stretto di Messina si è svolta oggi una nuova attività sociale realizzata dall’Associazione Ferrovie Siciliane a favore dei piccoli dell’Istituto per sordi Annibale Maria di Francia annesso all’Istituto Cristo Re di Messina.

In questa nuova occasione, subito condivisa dal Comandante Giuseppe Massa della Metromare dello Stretto che ne ha condiviso le finalità, i circa 15 ospiti presenti, grazie alla sensibilità della società armatrice, hanno effettuato a bordo dell’aliscafo Federica M una corsa di andata e ritorno tra Messina e Reggio Calabria.

Particolarmente apprezzata la visita in plancia, dove il Comandante Marcello Santagati, affiancato dall’interprete LIS Mariateresa Quartarone e da Padre Adriano Inguscio, ha descritto le caratteristiche del mezzo e quelle particolari attività che gli uomini di mare svolgono quotidianamente con grande professionalità lungo la rotta tra Sicilia e Calabria.

Ferrovie Siciliane ringrazia quanti a vario titolo hanno contribuito alla migliore riuscita dell’iniziativa a favore di una mobilità aperta a tutti.

In anteprima i piccoli viaggiatori e altri partecipanti sul molto prima della partenza
Messina, 18 ottobre 2012 | Foto, Giovanni Russo

© Riservato ogni diritto e utilizzo

Ferrovie Siciliane è un’Associazione indipendente che espone argomenti di mobilità e infrastrutture con dati e esperienze dirette. Non riceviamo finanziamenti pubblici o privati per la gestione di questo blog cosi come di tutte le attività culturali, didattiche e di tutela. Sostienici attraverso una donazione con PayPal.

I contenuti presenti su questo sito web (a titolo puramente esemplificativo: testi, immagini, segni distintivi, file audio e video) non possono, né totalmente né in parte, essere riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto espresso di Ferrovie Siciliane.

(113)