Home Notizie Bluferries, presentata la nave Trinacria: impressioni
Bluferries, presentata la nave Trinacria: impressioni

Bluferries, presentata la nave Trinacria: impressioni

200
0

MESSINA – Questa mattina alla presenza dei vertici di Rete Ferroviaria Italiana e della città di Messina e Villa San Giovanni è stata presentata la nave traghetto Trinacria, nuova ammiraglia della flotta Bluferries. Ospiti delle Ferrovie dello Stato Italiane, che ringraziamo, abbiamo avuto modo di visitare la nave che per l’importante occasione era ormeggiata al Molo Norimberga.

La Trinacria, arrivata a Messina il 23/10/2018, è una nave bidirezionale lunga 104 metri e larga 18, può trasportare 400 passeggeri, ed ha linee semplici che per alcune caratteristiche strutturali ci ricordano quelle della prima nave Messina (1923-1981). Velocità di crociera di 13.5 nodi.

Nelle cinque corsie del ponte auto (agli imbocchi si restringono a 4 per un totale di 380 ml di carico) ha spazio per 150 autovetture ed è abilitata al trasporto di ogni tipologia di merci infiammabili: il traghetto, come altre unità della flotta sociale, ha la massima certificazione per questa tipologia di carichi. Con piacere abbiamo notato che a bordo è installato il sistema antincendio Hi-Fog capace di scaricare ad alta pressione una finissima nebbia d’acqua.

Dal ponte auto il salone principale si raggiunge da quattro rampe di scale (due per lato), due di queste dotate di montascale per le persone a mobilità ridotta. Peccato non siano stati previsti ascensori. Superate le rampe si arriva nei saloni esterni (uno per lato, entrambi allestiti con 96 poltroncine, e al salone principale, quest’ultimo allestito con 88 divanetti con tavoli e 285 poltroncine e un’area bar. L’ambiente è unico, molto ben curato, con tonalità neutre, e per l’intera lunghezza del salone ci sono ampie vetrate. Nella parte superiore a disposizione dei viaggiatori anche un ponte panoramico.

La Trinacria ha una plancia molto grande rispetto alla strumentazione per il governo della nave, e dalle sue vetrate il personale avrà la possibilità di vedere bene ogni punto della nave, come i portelloni di carico: si accede percorrendo una rampa di scale interna nel ponte panoramico attraverso i locali riservati all’equipaggio.

Come la Mn Elio della Caronte & Tourist, anche la Trinacria è stata concepita con un’attenzione particolare all’ambiente, infatti, rispetto ad altre navi consuma il 30% in meno di carburante, e riduce del 50% le emissioni di CO2. Non da poco le dotazioni per l’evacuazione della nave che sono per 525 passeggeri, il 25% in più rispetto alle 400 persone che il traghetto complessivamente può trasportate. Con piacere abbiamo notato che tra le dotazioni di bordo è presente un defibrillatore. 

Il nuovo traghetto entrerà in linea tra Messina e Villa San Giovanni a dicembre, non escludiamo da subito un suo impiego esclusivo su Messina Tremestieri, e dovrebbe sancire il fermo per fine carriera della nave Riace. Entro il 2020 è previsto l’arrivo di una nave gemella.

Nella foto la Nt Trinacria ormeggiata al molo Norimberga
Messina, 22 Novembre 2018 | Foto, Giovanni Russo

© Riproduzione riservata

(200)

FERROVIE SICILIANE

Ricevi i nostri aggiornamenti via Telegram. Iscriviti al canale.

Accetta
Chiudi