Home Blog Passante Ferroviario Palermo, uno studio rivela le potenzialità dell’infrastruttura
Passante Ferroviario Palermo, uno studio rivela le potenzialità dell’infrastruttura

Passante Ferroviario Palermo, uno studio rivela le potenzialità dell’infrastruttura

248
0

Un’infrastruttura ferroviaria che potrebbe trasportare circa 35.000 passeggeri al giorno già oggi, con 4 treni l’ora per direzione. Un’utenza che potrebbe arrivare a numeri più che doppi, fino a superare le 85.000 unità già nel 2025, grazie a politiche intermodali e 4 nuove stazioni. Per quella data occorrerebbero 10 treni l’ora. Tempi di percorrenza che potrebbero essere ridotti di 15 minuti già oggi, toccando tutte le stazioni che collegano Palermo Centrale a Punta Raisi, la stazione ferroviaria sotto l’aeroporto Falcone-Borsellino in 50 minuti.

Questo e non solo nello studio trasportistico che riguarda il Passante Ferroviario di Palermo che ho realizzato con la collaborazione di Riccardo Manieri. Lo studio è stato pubblicato nel numero di aprile 2020 de La Tecnica Professionale, rivista del Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani (CIFI). Si tratta di un’accurata analisi realizzata attraverso decine di rilevamenti a bordo dei treni, con il conteggio dei passeggeri in salita e discesa e dei tempi di percorrenza tra le 17 stazioni/fermate dell’infrastruttura. La successiva elaborazione dei dati è avvenuta attraverso algoritmi appositamente concepiti per la previsione dei flussi di viaggiatori, con i risultati sopra accennati.

All’interno dell’articolo che potete trovare, oltre che sulla rivista, anche nel sito Sicilia in Progress, i grafici e le tabelle che mostrano l’andamento dei flussi, rilevati e previsti, lungo la linea in entrambi i sensi, nei diversi orizzonti temporali. Al termine, le proposte per un migliore utilizzo dell’importante infrastruttura, costata 1,2 miliardi di Euro. Fra queste, oltre alla riduzione dei tempi di percorrenza, anche un maggiore incremento dell’offerta, soprattutto per quanto concerne la tratta urbana, compresa tra Palermo Centrale ed Isola delle Femmine, interessata da flussi più che doppi rispetto alla resto della linea.

Nell’anteprima un ETR 425 nella stazione Palermo Francia
Palermo, 2020 | Foto, Roberto Di Maria

© Riproduzione riservata

(248)