Home Notizie Sicilia: treni a lunga percorrenza, la replica di Ferrovie dello Stato Italiane
Sicilia: treni a lunga percorrenza, la replica di Ferrovie dello Stato Italiane

Sicilia: treni a lunga percorrenza, la replica di Ferrovie dello Stato Italiane

1.04K
0

MESSINA – In relazione alla problematica sui disservizi dei treni a lunga percorrenza siciliani sollevata ieri, riceviamo dalle Ferrovie dello Stato Italiane una nota che anticipa alcune novità che nell’anno in corso porteranno all’avvicendamento tra le datate locomotive E656 e le più recenti E464.

Aldilà di alcune valutazioni tecniche e logistiche che andremo ad analizzare nelle prossime settimane, ancora una volta dobbiamo constatare come il confronto su questo delicato argomento, che ricordiamo vale oltre 1 miliardo di euro e che interessa circa 1500 lavoratori delle FS e dell’indotto, venga dibattuto tra la nostra Associazione e il vettore ferroviario. Sull’argomento nessuna notizia è pervenuta dai politici o da chi governa la nostra Sicilia.

E’ un primo passo in avanti verso un doveroso ed improcrastinabile miglioramento di questo servizio ferroviario, per il quale la nostra Associazione continuerà a vigilare. Ci auguriamo infatti che Trenitalia, di concerto con il Ministero della Infrastrutture e dei Trasporti, faccia il possibile per velocizzare e rendere competitivi questi collegamenti essenziali per la Sicilia, che durante il viaggio effettuano un gran numero di fermate, forse troppe, in continente: ad esempio, speriamo che quella di Gioia Tauro nei prossimi giorni non venga assegnata a nessuno degli InterCity siciliani.

Naturalmente, auspichiamo che quanto anticipato nella nota di Ferrovie dello Stato sia attuato al più presto, e comunque non oltre il prossimo cambio orario di giugno.

“Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministero dell’Economia e delle Finanze hanno firmato con Trenitalia il 31 luglio 2017 il nuovo contratto per il servizio ferroviario “universale”.

Il piano investimenti contemplato nel contratto prevede oltre 1 miliardo di euro in 10 anni, cifra che permette di rinnovare il brand InterCity sia in termini di affidabilità e puntualità sia in termini di comfort e quindi di qualità del viaggio: tutti gli ambienti rinnovati pensati anche per trasporto passeggini e bici.

Il contratto sottoscritto è decennale e crea le condizioni per tornare ad investire sul prodotto InterCity. Per colmare il gap qualitativo generato precedentemente la sottoscrizione del contratto, c’è bisogno ancora di qualche mese di lavoro. Ma l’obiettivo è proprio quello di invertire il trend e garantire un servizio sempre più capillare, puntuale e confortevole.

Anche i collegamenti InterCity e InterCity Notte da e per la Sicilia rientrano in questo grande progetto di riqualificazione. Progetto che è in corso e che porterà un netto miglioramento di tutti gli standard qualitativi del viaggio. In particolare le locomotive E656 verranno sostituite, a partire dai prossimi mesi da quelle di più nuova generazione, più affidabili, come le E464.

Ciascun convoglio avrà in composizione due locomotive con evidenti benefici sull’affidabilità e sulla puntualità del servizio. Per gli InterCity Notte sono in corso i revamping delle cuccette, le prime uscite dalle officine sono già in circolazione proprio sulla rotta Roma Sicilia, e sono state accelerate tutte le attività di decoro per le vetture letto”.

In copertina personale di Trenitalia e un treno InterCity
Roma, 2017 | Foto, Ferrovie dello Stato Italiane

© Riproduzione riservata

(1040)

FERROVIE SICILIANE

Ricevi i nostri aggiornamenti via Telegram. Iscriviti al canale.

Accetta
Chiudi