Home Blog Trasporto ferroviario, al via la manutenzione straordinaria di 14 stazioni in Sicilia

Trasporto ferroviario, al via la manutenzione straordinaria di 14 stazioni in Sicilia

Trasporto ferroviario, al via la manutenzione straordinaria di 14 stazioni in Sicilia
353
0

PALERMO – Un maggiore decoro e, soprattutto, una migliore efficienza per i passeggeri è in programma per ben quattordici stazioni ferroviarie siciliane tra Palermo, Messina, Catania e Siracusa, che saranno oggetto a breve di un Piano di manutenzione straordinaria dal valore complessivo di circa 12 milioni di euro. Lo comunica l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Siciliana, Marco Falcone, a seguito dell’ultimo tavolo tecnico che si è tenuto a Palermo con i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana.

Fra gli interventi previsti ci sono opere murarie, il ripristino di intonaci degradati e dei percorsi tattili, verniciature e pulizia di vetrate, rivestimenti ed elementi metallici, rimozione di graffiti e varie opere di mantenimento del decoro.

«Sono state finalmente accolte le nostre numerose e costanti richieste – commenta l’esponente del governo Musumeci – volte a restituire decoro e funzionalità ad alcune delle stazioni più frequentate e ad altre in fase di rilancio, dell’intero asse metropolitano di Messina fino a Palermo, Catania, Milazzo e Noto. Abbiamo lavorato a lungo per concretizzare questi interventi, così da restituire ai passeggeri dopo tanto tempo un contesto di efficienza e cura delle nostre stazioni, come avviene nel resto d’Italia».

Nella provincia di Messina la manutenzione straordinaria interesserà le stazioni di Messina centrale, Fiumara Gazzi, Contesse, Tremestieri, Mili Marina, Galati, Ponte Santo Stefano, Ponte Schiavo, San Paolo e Giampilieri. In sintesi saranno riviste tutte le fermate della Metroferrovia Messina – Giampilieri.

Altri interventi di ristrutturazione sono programmati nelle stazioni di Palermo Notarbartolo, Milazzo, Catania Centrale e Noto. «All’avvio di opere e servizi strategici come il Passante di Palermo, il collegamento via treno all’aeroporto di Fontanarossa e le linee turistiche nel Sud-est dell’Isola (Barocco Lines) – sottolinea l’assessore Falcone – abbiamo voluto affiancare il recupero delle stazioni ferroviarie, passo dopo passo tornate a essere un punto di riferimento per la mobilità in Sicilia».

In anteprima l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Siciliane, Marco Falcone
Catania, 08 novembre 2021 | Foto, Marco Falcone

© Riservato ogni diritto e utilizzo

Ferrovie Siciliane è un’Associazione indipendente che espone argomenti di mobilità e infrastrutture con dati e esperienze dirette. Non riceviamo finanziamenti pubblici o privati per la gestione di questo blog cosi come di tutte le attività culturali, didattiche e di tutela. Chiunque può sostenerci attraverso una donazione con PayPal.

(353)