Home Blog Coronavirus, ipotesi divisione flussi viaggiatori a Messina Centrale
Coronavirus, ipotesi divisione flussi viaggiatori a Messina Centrale

Coronavirus, ipotesi divisione flussi viaggiatori a Messina Centrale

242
0

La pandemia per il Covid-19 che stiamo vivendo da circa due mesi ha stravolto la nostra quotidianità e la cambierà in modo ancora più incisivo quando dal 4 maggio 2020 dal Governo sarà avviata la “fase 2” che prevede in Italia il rientro di circa 3 milioni di lavoratori. Proviamo a ipotizzare come potrebbe essere fruita da viaggiatori e pendolari la stazione di Messina Centrale.

La stazione avendo ampi spazi interni e esterni si presta a più soluzioni per separare i flussi dei viaggiatori in arrivo o partenza. Un’ipotesi per contenere i contatti tra gli avventori potrebbe essere quella di far entrare i viaggiatori in partenza dal grande atrio principale dividendolo dalle biglietterie fino al sottopassaggio, e l’altra restante porzione dell’atrio, attraverso la Corte Commerciale Ulisse, per far defluire i viaggiatori in arrivo.

Questa soluzione permetterebbe a pendolari e viaggiatori in partenza di non incrociare quelli in arrivo e fruire della biglietteria e tutti i locali commerciali presenti in stazione, incluso il bar, senza che vi sia la necessità di spostare cartellonistica e tabelloni elettronici informativi. Vedremo nei prossimi giorni cosa appronteranno i tecnici di RFI che solo in Sicilia dovranno trovare una diversa soluzione nelle circa 160 stazioni aperte al servizio viaggiatori nell’isola.

Nell’immagine viaggiatori in attesa dell’InterCity per Roma
Messina, 29 agosto 2019 | Foto, Giovanni Russo

© Riproduzione riservata

(242)