Home La Nostra Storia Il ponte pisciatu di Bivona

Il ponte pisciatu di Bivona

Il ponte pisciatu di Bivona
705
0

BIVONA – Nel piccolo centro montano della provincia agrigentina circondato dai monti Sicani, in quello che al tempo era la ferrovia Lercara – Filaga- Magazzolo, nel primo dopo guerra erano quotidiani i transiti dei convogli ferroviari che trasportavano merci e passeggeri sul grande ponte ad archi chiamato ”ponte pisciato”. Nella foto una locomotiva R370 impegna il ”ponte pisciato” ben visibile la cremagliera, che insieme alla ruota dentata posta sotto la R370, serviva per superare le grosse pendenze della linea a Scartamento Ridotto.

Bivona, 00/00/1950 circa | Foto, coll.ne Giuseppe Pastorello
La Nostra Storia n. 001 del 01/01/2009

© Riservato ogni diritto e utilizzo

Ferrovie Siciliane è un’Associazione indipendente che espone argomenti di mobilità e infrastrutture con dati e esperienze dirette. Non riceviamo finanziamenti pubblici o privati per la gestione di questo blog cosi come di tutte le attività culturali, didattiche e di tutela.

• Sostieni il nostro progetto attraverso una donazione con PayPal.

(705)