Home Notizie Dismissione tram di Messina, la posizione dell’Associazione Ferrovie Siciliane
Dismissione tram di Messina, la posizione dell’Associazione Ferrovie Siciliane

Dismissione tram di Messina, la posizione dell’Associazione Ferrovie Siciliane

402
0

MESSINA – L’Associazione Ferrovie Siciliane è assolutamente contraria alla limitazione, così come alla dismissione, della tranvia di Messina. Prima di prendere posizione su questa azione di depotenziamento infrastrutturale, abbiamo atteso che i proclami da campagna elettorale del sindaco di Messina, Cateno De Luca, fossero formalizzati attraverso gli ordini di servizio dell’Azienda Trasporti Messina. Il 26/09/2018 con delibera n. 49 il Consiglio di Amministrazione dell’Azienda Trasporti Messina, presieduta dal presidente Giuseppe Campagna, ha approvato il nuovo “Piano di razionalizzazione delle linee urbane dei bus della città di Messina”.

Questo Piano prevede una presunta ottimizzazione del sistema fondata esclusivamente su economicità, efficienza ed efficacia, cosi come richiesto dal sindaco. Un Piano che su questi presupposti prevede una nuova organizzazione delle linee dei bus, di cui molte verranno soppresse perché considerate “rami secchi”, nonché la momentanea sospensione del servizio tranviario nelle giornate domenicali e festive (al momento in via sperimentale), sostituito da autobus. Un provvedimento, quest’ultimo, propedeutico alla totale dismissione del sistema su ferro entro dicembre 2019, in contrasto con i più elementari criteri di sostenibilità dei trasporti.

Per quanto possiamo condividere l’attenzione del Comune di Messina nell’ottica di una razionalizzazione delle risorse finanziare disponibili, riteniamo che il servizio di trasporto pubblico in città non debba essere rivisto in negativo, bensì in positivo.

Pertanto, esso deve essere potenziato mettendo a sistema i diversi vettori fra loro (tram, autobus, treno, nave, aliscafo, taxi), realizzando finalmente una piena intermodalità che valorizzi il trasporto pubblico a scapito di quello privato. In tal modo, non si otterrebbero soltanto importanti risultati in termini di bilancio economico ed efficienza, ma anche e soprattutto in termini di ecosostenibilità: una risorsa del tutto ignorata nel Piano di razionalizzazione approvato dall’Amministrazione Comunale e dell’ATM.

Nella foto il tram, vettura 12T, mentre percorre via Bonino
Messina, 20 gennaio 2018 | Foto, Giovanni Russo

© Riproduzione riservata

(402)

FERROVIE SICILIANE

Ricevi i nostri aggiornamenti via Telegram. Iscriviti al canale.

Accetta
Chiudi