E656: le locomotive in Sicilia a ottobre 2014

Dal loro esordio nel 1975 ancora oggi sono in testa ai treni delle Ferrovie dello Stato. Sono le locomotive del gruppo E656 (ed E655) entrate nel parco rotabili delle FS tra il 1975 e il 1989, con ben 459 unità costruite. Da qualche anno si assiste a un loro progressivo fermo per fine carriera, ed effettivamente lungo la penisola italiana la flotta dei caimani si è assottigliata parecchio. Focalizziamo l’attenzione in Sicilia.

Nell’isola le E656 sono presenti da molti anni, e tante sono le unità accantonate nei depositi locomotive di Messina, Catania e Palermo. A queste si aggiunge la E656 032, incidentata nel 2002 a Rometta Messinese e che a breve sarà demolita.

Per fare il punto su quante e quali siano oggi le E655 e E656 disponibili in Sicilia, nel mese di ottobre 2014 ho verificato le macchine assegnate ai turni dei treni a lunga percorrenza, compresi i merci, che giornalmente percorrono le linee ferroviarie Messina – Palermo e Messina – Catania – Siracusa.

In testa ai treni nazionali, quattro coppie Palermo/Siracusa – Roma (IC 728/722, IC 730/724, ICN 1954/1956, ICN 1958/1960, IC 723/721, IC 729/727, ICN 1957/1955, ICN 1961/1959), e alla coppia Palermo/Siracusa – Milano (ICN 782/784 ICN 781/785), ai merci si sono alternate ben diciassette unità di 1ª, 3ª e 5ª serie. Le E655/656 in servizio sono state: 005, 025, 034, 059, 068, 074, 096, 256, 258, 294, 307, 424, 427, 435, 457, 489, 497.

Considerando le unità censite possiamo determinare l’età delle locomotive in esercizio, con la più anziana, l’E656 005, costruita nel 1977 dalla Sofer Italtrafo, mentre l’unità più recente è l’E656 497, costruita nel 1986 dalla Sofer Ansaldo. L’età media è di 33,3 anni.

Cosa riserva il futuro? Da indiscrezioni sembra che la vita operativa di queste locomotive siciliane possa essere prolungata fino al 2016, forse 2017. Su possibili sostituzioni con rotabili più moderni sono basse le probabilità che avvenga con le E652, visto che a queste manca interamente il sistema del blocco porte (lateralizzazione), più plausibile l’avvicendamento con le potenti E402, ma di questo ne parleremo nei prossimi mesi. Non dimentichiamoci che l’arrivo di rotabili più moderni è subordinato al mantenimento dell’offerta dei treni merci e, soprattutto, dei convogli a lunga percorrenza.

Giovanni Russo
233_3321 20140907 Messina - E656_005 - IC 723 Roma Termini Palermo Centrale - GiovanniRUSSO - 800pxLa locomotiva elettrica E656 005 titolare dell’InterCity 723 in uscita da Messina Centrale
Messina, 7 settembre 2014 | Foto Giovanni Russo