Battezzata la nave traghetto Messina

A tre mesi esatti dal suo arrivo nella città dello Stretto, alle 12.00 del 26 luglio 2013 è stata battezzata la nave traghetto Messina, ultima arrivata nella flotta di RFI destinata a trasportare passeggeri, convoglio ferroviari o automezzi tra Sicilia e Calabria. Per l’importante occasione la nave è stata ormeggiata al Molo Colapesce del porto peloritano. A farle da cornice una stupenda giornata estiva e le altre navi della flotta di RFI e Bluferries tutte con il gran pavese.

Alla cerimonia, che si è svolta sul ponte ferroviario con il tradizionale taglio del nastro e il suono della campana e le sirene di bordo, madrina Miss Italia 2012, Giusi Buscemi, hanno preso parte le più alte autorità civili e militari siciliane e calabresi. Assenti quelle religiose. Ad accogliere gli ospiti, l’Amministratore Delegato di RFI, Michele Mario Elia, il Presidente di RFI, Dario Lo Bosco, e il Responsabile della Navigazione di RFI, Carmelo Rogolino.

I 300 ospiti a bordo, hanno avuto modo di visitare gli ampi spazi della nave destinati ai viaggiatori, e nel salone principale, fornito di punto ristoro e una capacità di circa 500 posti, è stata presentata la nuova ammiraglia. Il Presidente di RFI, Dario Lo Bosco, nel suo intervento ha affermato “siamo orgogliosi del fatto che nel 1924 vi era già una nave che si chiamasse Messina e abbiamo voluto ridare questo nome alla nostra nave per testimoniare con orgoglio il nostro impegno per il Mezzogiorno d’Italia”, ricordando, così, il ruolo dell’Associazione Ferrovie Siciliane e del Comitato pro nave traghetto Messina che, molti mesi prima attraverso una petizione ha chiesto, e ottenuto, che proprio questa nuova nave portasse il nome della città dello Stretto.

A seguire il Sindaco di Messina, Renato Accorinti, ha donato al Comandante Titolare, Antonio Rinaldi, la bandiera della città e una targa ricordo, cosi come avvenuto nel lontano 1924 quando arrivò la prima nave Messina. A conclusione degli interventi, e per ricordare l’importante occasione, ai presenti è stato donato il libro Messina la nuova nave ferroviaria per lo Stretto, scritto dal nostro presidente, Giovanni Russo, e edito da Ferrovie Siciliane.

Il 29 luglio alle ore 15.00, la nave traghetto Messina è entrata il linea nello Stretto di Messina, affiancando per qualche ora le navi ferroviarie Scilla e Iginia, quest’ultima prossima alla dismissione e che sarà sostituita proprio dalla nuova Messina.

Giovanni Russo