All’Arsenale di Messina la scialuppa della nave Cariddi inizia a ricevere consensi

E’ trascorso poco più di un mese da quando il 23 aprile 2013 all’Arsenale Militare di Messina è arrivata la scialuppa “1” della nave traghetto Cariddi (ex flotta Ferrovie dello Stato). Come si ricorderà, il prezioso reperto, costruito nel 1960 e che misura oltre 9 metri di lunghezza, di recente è entrata nel patrimonio dell’Associazione Ferrovie Siciliane grazie all’attività di donazione intrapresa con la Provincia Regionale di Messina.

Pochi giorni fa gli alunni di un istituto nautico di Palermo hanno visitato la grande e storica struttura militare della città peloritana, dove ogni anno numerose navi militari e civili vengono a eseguire lavori di ogni tipo. Tra le numerose officine e i tanti reperti custoditi negli ampi spazi esterni, la scialuppa della nave traghetto Cariddi suscita interesse tra i visitatori, incuriositi dalla sua mole e dal tipo di struttura con il quale è stata concepita. Intorno alla scialuppa fanno bella mostra alcuni degli atolli che un tempo facevano parte delle dotazioni di sicurezza della nave e che riportano la sigla “NT Cariddi”.

Per questo importante reperto non poteva esserci futuro migliore, esposto in uno dei luoghi storici della città di Messina, tra grandi ancore e pezzi unici della marineria mercantile e militare italiana.

Giovanni Russo
20130528-dscn1318-20130517-nt-cariddi-800px