6ª Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate: gli appuntamenti in Sicilia

Si svolgerà domani 3 marzo 2013 la 6ª edizione della “Giornata Nazione delle Ferrovie Dimenticate”, con 84 manifestazioni in programma in tutta Italia.

In Sicilia sono 11 gli appuntamenti in calendario, con attività escursionistiche, naturalistiche e di riscoperta del vasto e prezioso patrimonio ferroviario siciliano. Ponti, stazioni, impianti ferroviari e tanti chilometri di linee che si snodano lungo tutta la regione, erroneamente soppressi perché non ritenuti utili alla collettività, non per ultimo, per fini turistici, vengono nuovamente rivissuti.

Di seguito tutti gli appuntamenti previsti in Sicilia.

aaa

La ferrovia del vino: il casello di Vendicari
Iniziativa a cura di: Ferrovie Siciliane
Tratta interessata: Noto – Pachino
Punto di ritrovo: C.da Vendicari lungo la SP 19 Noto – Pachino (Svincolo per ingresso RNO Vendicari km 8+500).
Orario: 10.00
Descrizione: Riscoperta di un tratto di linea prospicente l’ingresso della riserva naturale orientata di Vendicari. La presenza di un vecchio casello e la visione dei binari fanno da preludio alla riscoperta della memoria storica di questo lembo estremo segnato dal tracciato di una vecchia ferrovia. Grazie al contributo e agli sforzi dei soci di Ferrovie Siciliane sarà possibile scarpinare un tratto breve arricchito dalla presenza di foto storiche. Si consiglia un abbigliamento sportivo.
Note: La manifestazione, quest’anno giunta alla sua 4ª edizione, è patrocinata da Ferrovie dello Stato Italiane, Legambiente, Azienda Provinciale Foreste di Siracusa, Riserva Naturale Orientata di Vendicari, Comune di Noto, Comune di Pachino.
Informazioni: www.ferroviesiciliane.it – emericoamari@ferroviesiciliane.it – Tel. 328 4899582

Visite guidate al deposito Locomotive di Castelvetrano
Iniziativa a cura di: Associazione TRENO D.O.C., Comune di Castelvetrano – Selinunte
Tratta interessata: Ferrovia a scartamento ridotto Castelvetrano – Porto Empedocle
Punto di ritrovo: Ingresso al Deposito Locomotive di Castelvetrano – via Capua
Orario: 10.00
Descrizione: Si tratterà a tutti gli effetti di un tuffo nel glorioso passato dello scartamento ridotto siciliano, del quale la stazione di Castelvetrano, insieme a quella di Porto Empedocle, furono i poli principali, entrambi caratterizzati dalla presenza anche dello scartamento ordinario e quindi di strutture ferroviarie dalla articolazione molto particolare. Sarà anche l’occasione per l’Associazione TRENO D.O.C. di illustrare direttamente a tutti i visitatori importanti iniziative che negli ultimi anni sono state avviate con la decisiva partecipazione dell’Amministrazione Comunale di Castelvetrano ed in collaborazione con il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e con la Soprintendenza ai Beni Culturali di Trapani, per impedire la perdita definitiva di un patrimonio storico-culturale costituito dai rotabili e dalle infrastrutture ferroviarie presenti nell’area del deposito locomotive e nel territorio di Castelvetrano.
Note: La manifestazione è organizzata da TRENO D.O.C. con il contributo del Comune di Castelvetrano-Selinunte e può contare sulla collaborazione della Direzione Territoriale Produzione Palermo di Rete Ferroviaria Italiana s.p.a., della Direzione Regionale Sicilia di Trenitalia s.p.a., dell’Associazione Dopolavoro Ferroviario di Trapani. Sarà possibile raggiungere Castelvetrano da Palermo in treno regionale.
Informazioni: www.trenodoc.itwww.ferroviediselinunte.it – presidente@trenodoc.it – Tel. 338 8503896

La ferrovia di Torre Salsa: tra Siculiana e Montallegro
Iniziativa a cura di: Ferrovie Kaos, Provincia di Agrigento Comune di Montallegro, Comune di Siculiana, SSST Bike Team, Legambiente, ACSI, AGESCI, Consorzio Valle dei Templi di Agrigento, Distretto Turistico di Agrigento, Federalberghi, Club Unesco, Pro Loco, Siculiana On Line e altri.
Tratta interessata: Porto Empedocle – Castelvetrano
Punto di ritrovo: Stazione Ferroviaria di Montallegro
Orario: 09.00
Descrizione: Dopo aver percorso, nella scorsa edizione della Giornata nazionale delle Ferrovie Dimenticate, il tratto compreso tra Realmonte e Siculiana della linea a scartamento ridotto, chiusa all’esercizio, “Porto Empedocle – Castelvetrano”, quest’anno Ferrovie Kaos, insieme ai tanti enti istituzionali che patrocinano l’evento e numerose associazioni che hanno già aderito, propone la riscoperta di un’altra porzione di linea di estremo interesse sotto il profilo ambientale e turistico, ovvero la “Ferrovie di Torre Salsa” tratto di circa 7 km compreso tra i comuni di Siculiana e Montallegro. Laddove fino al mese di marzo del 1978 transitavano ancora le littorine RALn60 e le piccole vaporiere R302, oggi esiste una grande riserva naturale gestita dal WWF dove nidificano diverse specie di animali e la natura è quasi incontaminata. Come nella scorsa edizione, sarà possibile percorrere l’intero tratto a piedi, godendosi i numerosi scorci di panorama sul mar mediterraneo che si aprono dalle colline di gesso, in bicicletta, oppure a cavallo. Il tracciato tra Montallegro e Torre Salsa, oltre ad essere estremamente suggestivo, è agevole, accessibile a tutti con pendenze che non superano mai il 15-18‰. Tutti i partecipanti, infine, potranno degustare le prelibatezze della nostra Sicilia e ristorarsi presso i punti programmati. La partecipazione è gratuita. Sarà possibile prenotare bus per il ritorno, prenotandolo in fase di iscrizione alla giornata.
Note: Obbligatoria iscrizione e firma dell’apposita liberatoria. Essendo il percorso per alcuni tratti ancora armato con rotaie del tipi 27kg/m si raccomanda la massima prudenze e di seguire le indicazioni degli organizzatori; in caso di pioggia nei giorni immediatamente precedenti all’evento si consiglia l’uso di stivali di gomma impermeabili.
Informazioni: www.ferroviekaos.it – info@ferroviekaos.it – Tel. 380 7985180

La Via dello Zolfo “a Piducchiusa”
Iniziativa a cura di: Fiab – Mtb Sicilia – Comune di Piazza Armerina – Enna – Valguarnera – Aidone Ente Parco Floristella Grottacalda – Riserva Orientata Rossomanno Grottascura Bellia – Regione Sicilia.
Tratta interessata: Piazza Armerina – Dittaino
Punto di ritrovo: Piazza Armerina, Piazza Stazione
Orario: 09.00
Descrizione: Dalla Città dei Mosaici all’antica Stazione Ronza e poi sino alla Riserva Rossomanno, prossimo punto di snodo privilegiato del cicloturismo e del cicloescursionismo nella Sicilia Centrale. Una manifestazione a sostegno della trasformazione della Via dello Zolfo “a Piducchiusa” in parte integrante della GREENWAY DEGLI EREI, verso un futuro dolce della più grande Isola Mediterranea.
Ore 09,00 Raduno in Via Gen. Gaeta. Area di Servizio Q8 – Iscrizione e ritiro card ospitalità. Ore 09,30 Partenza, con breve giro cittadino insieme al Sindaco di Piazza Armerina (in bici!). Ore 11,00 Arrivo presso Stazione della Ronza. Ore 12,00 Arrivo presso Riserva Orientata Rossomanno – Grottascura – Bellia . Ore 12,30 Gran Grigliata del Biker. Ore 13,00 Rientro.
A disposizione dei partecipanti: Card Ospitalità – Assicurazione – Servizio Ramazza – Servizio Ambulanza – Ristorazione per Gran Grigliata del Biker al Parco della Ronza.
Note: Livello di difficoltà MEDIO – Lunghezza km 25 – Percorso alternativo su strada con accompagnatore (su richiesta di almeno 10 ciclisti) – Noleggio bici (contattare non dopo l’1 marzo) – Durata della manifestazione 4 h – Obbligatorio l’uso del casco. Si consiglia di portare le luci per le gallerie, piccoli attrezzi per riparazioni e camere d’aria. Contributo Spese: 5 Euro.
Informazioni: mtbsicilia@gmail.com – Tel. 328 3611596

Dittaino – Assoro – Leonforte, la ferrovia di montagna della provincia di Enna
Iniziativa a cura di: ASD Etnafreebike-Catania, Assocavalli-Assoro, Federciclismo, Comune di Assoro, Comune di Leonforte, Proloco Assoro
Tratta interessata: Dittaino – Assoro – Leonforte
Punto di ritrovo: Stazione FS Dittaino (9.00) – Piazzale Galleria zona Cavalcatore (9.30).
Orario: 09.00
Descrizione: Il 3 marzo 2013 in occasione della 6^ giornata nazionale delle ferrovie dimenticate, lo storico club EtnaFreebike in collaborazione con L’Associazione Ippica Psicoeducativa Assocavalli di Assoro e con il patrocinio dei comuni di Assoro e Leonforte ripropone l’evento dedicato alla Ferrovia di Montagna della provincia di Enna, che con particolare ardimento e (grande capacità prima progettuale e poi realizzativa dei suoi ideatori ed edificatori),dalla piana del fiume Dittaino giungeva sino all’antichissimo paese di Assoro prima e di Leonforte dopo alcuni chilometri di superbo tracciato, punteggiato da ardite opere D’arte tutt’ora in perfetto stato. Le fantastiche gallerie in pietra e in curva e in salita, gli agili ponti pluriarcata , le stazioni, le fermate di caricamento dell’acqua delle vecchie locomotive a vapore e di innesto della famosa cremagliera “strub”, che consentiva alle locomotive ed ai convogli di risalire il complesso tracciato, accompagneranno i partecipanti verso l’antichissimo e pregevole borgo medievale di Assoro prima e il delizioso centro storico barocco di Leonforte poi. Grande accoglienza viene riservata ai partecipanti, giunti nella scorsa edizione da ogni parte della Sicilia, dalle associazioni organizzatrici e dall’ amministrazione comunale di Assoro ,che con la preziosa collaborazione di alcune aziende locali,predisporranno un rinfresco presso la vecchia stazione di Assoro. Una festa quindi della mountainbike e dell’escursionismo delle vecchie ferrovie , ma anche degli amanti della cultura equestre che si radunano per mostrare la passione ma soprattutto l’amore per la natura e per i tracciati dell’entroterra siciliano. Grazie all’impegno del Sindaco di Assoro e del suo staff, che lavorano per la realizzazione futura di una dorsale escursionistica di ippovia e pista ciclabile, atta a trasformare la bellissima ferrovia di Dittaino – Assoro -Leonforte in un percorso escursionistico di indubbio valore paesaggistico e storico, si cerca di preservare le caratteristiche tipologiche anche in una trasformazione d’uso per l’impiego quale greenway della zona montana della provincia di Enna, aperta ad escursionisti in bici, a piedi e a cavallo. Dal 26 aprile 2009, con la manifestazione della V^ giornata nazionale delle ferrovie dimenticate dell’anno scorso , della VI^ edizione del Bike tour delle vecchie ferrovie del settembre 2012 e del 22° raduno di natale 2012, sono oltre 2500 gli appassionati di mountain bike guidati lungo i tracciati abbandonati delle vecchie ferrovie negli eventi promossi da Etnafreebike e volti alla sensibilizzazione e promozione dell’uso delle vecchie ferrovie! L’Assocavalli a sua volta ha già da tempo istaurato un rapporto di rete con le associazioni equestri locali che verranno in rappresentanza da ogni comune della provincia e non solo, in particolar modo saranno presenti i sorveglianti ambientali dell’ENGEA e la nascente Associazione “I cavalieri dei Sette laghi”. La Dott.ssa Sibilla Giangreco (Psicologa ed Educatore Equestre) e l’Ing. Roberto Greco (Presidente dell’Etna Free Bike di Catania e progettista della Greenway Assoro-Leonforte) sono le anime organizzatrici dell’evento e hanno espresso la loro soddisfazione per l’incremento di partecipazione e di passione per l’evento non solo da parte della comunità locale, ma anche da realtà interprovinciali che si avvicinano all’entroterra siciliano con curiosità e piacevole sopresa per la bellezza paesaggistica che hanno riscoperto grazie all’evento giunto orami alla quarta edizione. Allora Appuntamento in C/da cavalcatore ad Assoro alle 9.30 per il VIA in presenza del Sindaco Pino Capizzi e arrivo a Leonforte in Piazza Branciforti dove ci attenderà il Sindaco Giueseppe Bonanno.
Note: Percorso aperto agli appassionati di mountain bike, escursionisti a piedi e a cavallo. Grande banchetto con prodotti locali cucinati con sistemi tradizionali.
Informazioni: www.etnafreebike.com – info@etnafreebike.com – etnafreebike@hotmail.com – Tel. 347 3554381-340 2355831

Cicloescursione delle Ferrovie Dimenticate
Iniziativa a cura di: Asd Mtb Emyr – Centro Sportivo Italiano
Tratta interessata: Godrano – Ficuzza
Punto di ritrovo: Ristorante Antica Stazione di Ficuzza
Orario: 08.00
Descrizione: L’Asd Mtb Emyr in occasione della Giornata Nazionale delle ferrovie dimenticate organizza la “Cicloescursione delle Ferrovie dimenticate” , escursione non competitiva in mountainbike fra i sentieri della riserva naturale di Bosco Ficuzza e la tratta ferroviaria a scartamento ridotto Godrano – Ficuzza. La manifestazione prevede due percorsi: -Easy: 7km, rivolto ai bambini ed ai neofiti -Expert: 25 km Programma: 8.00: ritrovo presso il ristorante Antica Stazione di Ficuzza 8.15: Accoglienza e Iscrizioni 9.00: Inizio Escursione 11.30: Rientro e Ristoro offerto dall’Antica Stazione. Al termine verranno sorteggiati alcuni gadget. Iscrizione Gratuita.
Informazioni: www.mtbemyr.com – asdmtbemyr@gmail.com – Tel. 338 2556607

Bivona Binario 1
Iniziativa a cura di: Associazione Dilettantistica Kàdera Bike di
Bivona – Santo Stefano Quisquina (AG)
Tratta interessata: Bivona, S. Stefano Q., Contuberna, Diga Leone.
Punto di ritrovo: Stazione dismessa Bivona (AG)
Orario: 08.30
Descrizione: Tutti in carrozza si parte!! Entusiasmante escursione in MTB nel vecchio tracciato ferrato; Bivona-Contuberna che collegava il paese montano con Lercara Friddi. La linea, dismessa nel 1959 è caratterizzata da vecchie stazioni, caselli, ponti e per concludere in bellezza una galleria completamente attraversabile! Come ormai da consuetudine kàdera Bike, sarà offerto un ricco rinfresco finale! Km andata e ritorno circa 30. La passeggiata è aperta a tutti, per i bambini il percorso sarà più breve con accompagnatori a loro dedicati.
Informazioni: www.kaderabike.it – asdkaderabike@gmail.com – Tel. 338 3435785

La “Ciccio Pecora”. Giarratana – Monterosso – Chiaramonte
Iniziativa a cura di: Baroccoinbici Fiab Ragusa, Medbike Ragusa, Mediterraneobike
Tratta interessata: Giarratana – Chiaramonte Gulfi
Punto di ritrovo: Giarratana, “Hotel Night and Day”, via XX Settembre
Orario: 09.00
Descrizione: In occasione della 6a giornata nazionale delle ferrovie dimenticate Medbike Ragusa, Baroccoinbici Fiab e Mediterraneobike organizzano una escursione in mountain bike sulla ex tratta ferroviaria a scartamento ridotto “Ciccio Pecora” che va da Giarratana a Chiaramonte Gulfi. Il percorso è misto, la parte iniziale in asfalto il resto a fondo naturale e prevede l’attraversamento di diverse gallerie per cui si rende necessario l’utilizzo delle luci. Previsti 2 percorsi, facile 15 km – medio 28 km. L’itinerario medio prevede inoltre l’attraversamento dell’area attrezzata di Calaforno prima di rientrare a Giarratana.
Note: Obbligatorio l’uso del casco e delle luci per le gallerie. Si consiglia kit di riparazione al seguito. Possibilità di noleggio bike previa prenotazione.
Informazioni: info@medbike.it – Tel. 347 7022615

In bici per salvare un paradiso !
Iniziativa a cura di: Coordinamento Palermo Ciclabile-Fiab
Tratta interessata: San Carlo-Chiusa Sclafani e San Carlo – Burgio
Punto di ritrovo: Piazza Lennon – Palermo
Orario: 08.00
Descrizione: Percorreremo pochi chilometri dei 112 esistenti fra Palermo S. Erasmo e Burgio che si snodano fra splendidi paesaggi attraversati dal fiume Sosio. Dopo il primo tratto da San Carlo a Chiusa e viceversa ( non completamente percorribile) faremo un piccolo spuntino e poi potremo procedere lentamente verso Burgio. per visitare la fabbrica delle campane. La prima tappa di rilievo, al Ponte dei Tredici Archi, con sosta lungo le rive dell’incantevole fiume Sosio, ancora ricco di limpide acque. Arriveremo con molta calma e sicurezza a Burgio. Al ritorno ci fermeremo ancora a S. Carlo per una merenda km totali 36. Difficoltà: facile con pendenze più ripide all’interno del paese di Burgio.
Note: Casco obbligatorio. Bici consigliata: MTB. Vanno bene le bici da strada. No bici da corsa.
Informazioni: palermociclabile@yahoo.it – Tel. 335 1514550 – 335 6337422

Assoro e l’ex ferrovia di montagna
Iniziativa a cura di: FIAB Etnaviva inbici di Trecastagni (CT)
Tratta interessata: Dittaino – Assoro – Leonforte
Punto di ritrovo: Uscita Dittaino autostrada A19
Orario: 09.00
Descrizione: Uno straordinario tracciato di montagna di alta ingegneria ferrovia, con tornanti, ponti, gallerie, uno sviluppo complessivo di 10 km e un dislivello di 425 mt.
Note: Percorso tecnico molto panoramico
Informazioni: casaporto@tin.it – Tel. 346 2298074