La stazione di Marzamemi protagonista della 4ª giornata delle ferrovie dimenticate

MARZAMEMI – Si è svolta domenica 6 marzo la manifestazione organizzata dall’Associazione FERROVIE SICILIANE “La ferrovia del vino: la stazione di Marzamemi” e inserita nel calendario nazionale degli eventi organizzati da CO.MO.DO (Confederazione Mobilità Dolce) per la 4ª giornata nazionale delle ferrovie dimenticate, è stato Patrocinato dalle Ferrovie dello Stato, dal Comune di Noto, dal Comune di Pachino, dal Dipartimento Regionale Foreste Demaniali di Siracusa e dalla Riserva Naturale Orientata di Vendicari.

L’evento, realizzato per il secondo anno consecutivo da FERROVIE SICILIANE e coordinato dal Socio Emerico AMARI, nella precedente edizione ha rivalutato 1 ettaro e 2 km di linea ferroviaria lungo il tratto che va dalla stazione di Roveto Bimmisca al ponte sul fiume Tellaro, vuole sensibilizzare gli Enti preposti, per una riapertura della linea Noto – Pachino per finalità turistiche, sfruttando l’enorme potenzialità di una delle più belle località della provincia di Siracusa.

Per rendere fruibili i luoghi ai visitatori, la manifestazione ha avuto una laboriosa produzione suddivisa in due distinti momenti. Il 2 marzo i Soci di FERROVIE SICILIANE hanno ripulito gran parte della stazione di Marzamemi liberando dalle sterpaglie e parte del marciapiede che separa il binario di corsa da quello di deviata, estendendo l’opera, in direzione sud, verso il fascio binari ed eliminando quanto ostruiva il naturale sentiero che permette di giungere alla zona del bilico, della sagoma limite e degli ultimi scambi. Gli sfalci prodotti dalla decespugliazione ed i r.s.u. sono stati differenziati grazie ai mezzi messi a disposizione dal Comune di Pachino attraverso la ditta Busso.

 

 

La domenica è stata interamente dedicata alle visite guidate all’impianto della stazione che fu costruito negli anni Trenta nella “nuova” area industriale di Marzamemi, precisamente nelle adiacenze degli “ex magazzini del vino”. Si è registrata una forte partecipazione con gruppi provenienti anche dalla provincia di Palermo, Catania, Siracusa ed in particolare dal comprensorio di Pachino e Noto.

 

 

La giornata è stata soleggiata ma caratterizzata da un forte vento proveniente dai quadranti N-NO, questo ha richiesto alcune modifiche al programma, consentendo di allestire solo in parte i pannelli informativi e fotografici realizzati per l’evento. Tuttavia quest’ultimi sono stati disposti accanto all’antico cancello in ferro battuto della stazione a fianco del desk utilizzato per l’accoglienza e la distribuzione delle brochure dell’Associazione, tra queste, anche quella fornita dalla Riserva Naturale Orientata di Vendicari.

 

 

Come da programma, sono state effettuate due visite studio ciascuna della durata di 1 ora circa, in particolare la prima è stata filmata dalle telecamere di “Pachino Cam News”. Inoltre si segnalano anche la presenza di “Mediterraneo News” e dei giornalisti dei quotidiani “La Sicilia” e del “Giornale di Sicilia”. Infine, un sentito ringraziamento va all’Associazione CODAS ed a quanti hanno reso possibile la realizzazione dell’importante evento culturale.

Copyright © 2011 FERROVIE SICILIANE

VAI ALLA FOTOGALLERIA

COMMENTA LA NOTIZIA NEL FORUM