Poco competitiva una metropolitana lungo il dismesso Valico dei Peloritani

In merito alla notizia stampa relativa alla Metropolitana del sole avanzata dai consiglieri del Comune di Messina, Sebastiano Tamà e Giuseppe Capurro, e della Provincia Regionale di Messina, Antonino Previti e Roberto Cerreti, per il riutilizzo metropolitano della ferrovia dimessa tra Messina e Villafranca Tirrena lungo il dismesso Valico dei Peloritani (linea Messina – Palermo), la nostra Associazione ritiene doveroso fare alcune precisazioni.

L’Associazione Ferrovie Siciliane recentemente ha effettuato una valutazione per un possibile riutilizzo metropolitano della linea, e dall’analisi effettuata dal Socio Andrea Bonaccorso, riguardo la potenzialità dell’infrastruttura in rapporto ai bacini d’utenza lungo la stessa, è emerso che la riattivazione del dismesso tratto ferroviario risulterebbe poco competitivo rispetto a quello espletato già oggi con gli autobus ATM. Inoltre, emerge l’impossibilità di ripristinare il collegamento tra Messina Centrale e il ponte di Gazzi per le strutture di sicurezza annesse alla nuova Galleria Peloritana attiva dal 21/11/2001.

L’Associazione Ferrovie Siciliane è disponibile a fornire ulteriori chiarimenti ai soggetti interessati.Il ponte di Camaro, che ricade nel tratto di ferrovia dismesso tra Messina e Villafranca Tirrena
Messina, 19 marzo 2009 | Foto: Giovanni Russo