Tra Noto e Pachino è andata in scena “ La Ferrovia del Vino”

Si è conclusa nel pomeriggio di domenica 14 marzo 2010, dopo il rinvio del 7 marzo 2010 per le avverse condizioni metereologiche che hanno interessato l’intera Provincia di Siracusa, la manifestazione “La Ferrovia del Vino”, organizzata da FERROVIE SICILIANE, importante evento legato alla “Terza giornata delle Ferrovie Dimenticate” promosso da Co.Mo.Do., si è svolto presso la stazione ferroviaria di Roveto-Bimmisca, situata lungo la linea Noto-Pachino, oggetto d’interesse dei soci di Ferrovie Siciliane per un suo eventuale recupero a fini turistici e/o ecosostenibili. I partecipanti alla giornata hanno preso parte a una serie di escursioni programmate seguendo l’originale percorso della ferrovia che corre lungo le suggestive campagne della Val di Noto, costeggiando la splendida Riserva Naturale Orientata di Vendicari.

Uno dei gruppi prenotatosi per le escursioni lungo la linea ferroviaria Noto - Pachino durante una sosta sopra un ponte che sovrasta la linea in località Calamosche ricevono indicazioni da Emerico Amari Presidente della Delegazione siracusa di Ferrovie Siciliane - Luogo e Data: Noto (SR) 14/03/2010 > Foto: Andrea Castorina

Il tracciato scelto, lungo 2 km e bonificato lo scorso 5 e 6 marzo 2010, ha consentito ai visitatori di ammirare uno dei punti più caratteristici della linea fino all’affascinante ponte in ferro che sovrasta il fiume Tellaro. Gli escursionisti, durante il percorso, sono stati accompagnati da 3 guide specializzate per la divulgazione delle informazioni che riguardano la linea in oggetto e i rispettivi luoghi attraversati.

Suggestiva inquadratura dal basso delle linea ferrata - Luogo e Data: Noto (SR) 14/03/2010 > Foto: Salvo Falcone

La linea Noto-Pachino, dismessa dal 1986, per alcuni decenni è stata protagonista di un intenso traffico per il trasporto delle pregiate vigne locali in tutt’Italia e in parte dell’Europa. L’evento è stato organizzato con l’obiettivo di promuovere un possibile recupero della strada ferrata tra i comuni di Noto e Pachino, riutilizzandola per scopi turistici e/o ecosostenibili, valorizzando lo straordinario paesaggio attraversato dai binari nonché la riserva naturalistica di Vendicari visitata da oltre centomila turisti durante l’anno.

Una postazione telefonica ''lungolinea'' interessata dagli scatti del Socio Andrea Castorina - Luogo e Data: Noto (SR) 14/03/2010 > Foto: Salvo Falcone

I ponti ferroviari sul fiume Tellaro - Luogo e Data: Noto (SR) 14/03/2010 Noto (SR) > Foto: Salvo Falcone

Ritengo doveroso ringraziare quanti hanno fattivamente contribuito alla realizzazione dell’importante attività culturale e ambientale come il Dott. F. Brogna dell’Azienda Foreste Demaniali di Siracusa , l’Avv. C. Valvo Sindaco del Comune di Noto, la Dott.ssa. A. Giammanco di Ferservizi,  R. Cocchi per le foto storiche della linea Noto-Pachino, tutti i Soci e volontari di Ferrovie Siciliane della sezione di Siracusa e di Messina, e quanti si sono adoperati durante la fase di bonifica e delle escursioni.

Giovanni Russo